Newsletter Contatto     Upload     Cerca
La geografia sessuale

La geografia sessuale

Visite: 439

La geografia sessuale

Spulciando nella geografia del sesso descritta della studiosa inglese J.Mackay emergono molte bizzarrie etnoerotiche. Si scopre cosi' che il 48 per cento dei tedeschi trova eccitante l'odore del corpo senza profumi.
In Gran Bretagna le parti del corpo considerate piu' seducenti sono le spalle negli uomini e i seni giunonici nelle donne. E, nemmeno a dirlo, il volume medio del seno delle inglesi negli ultimi otto anni e' cresciuto di una taglia. Non c'e' che dire, i ricercatori si sono proprio sbizzarriti. Negli Stati Uniti hanno stabilito la lunghezza standard del clitoride: da 11,7 mm. A 20,3 mm. Dai sondaggi sugli utenti Internet arriva l'ultimo monitoraggio sulla lunghezza del pene eretto: si va da un minimo di 6 cm a 27,9cm. La media e' di 16,6cm.
In Olanda hanno tenuto d'occhio perfino i giovani di 13 anni: per il 64 per cento dei ragazzini e' l'eta' della prima "pomiciata". Ma dopo appena due anni, il 16 per cento di loro e' gia' dedito al sesso orale. Una pratica assai diffusa anche in Giappone, dove la curiosita' a' che, per aumentare il sex appeal, il 40 per cento si fa radere le sopracciglia. L'atlante della studiosa inglese si chiude con una previsione sul sesso futuro: tra il 2010 e il 2020 gli scienziati inventeranno l'"orgasm microchip", da impiantare nel cervello, e gli scenziati del progetto Gemona scopriranno il gene dell'omosessualita'.
(Panorama 13 lug.2000)

Abbonati al mio Feed  Seguimi su Facebook  Seguimi su Twitter