Newsletter Contatto     Upload     Cerca
Tiziana

Tiziana

Visite: 459

Tiziana

Ciao volevo raccontarvi una cosa che è successa a me e tiziana tempo fa.
Era venuta a casa mia a cena, e dopo le prime chiacchieratine leggere siamo passate a questioni più intime, vi riporto le nostre conversazioni:
K. "E con gli uomini come va?"
T. "Guarda non me ne parlare, è più di due anni che non riesco a concludere niente. Tutti gli uomini che incontro, dopo i primi approcci fuggono e non vogliono più saperne di me."
K. "Ma come una bella ragazza come te non riesce a....."
T. "Beh sai, io ho un problema, non so se posso dirti, è una cosa imbarazzante..."
K. "Stai tranquilla, tra di noi non ci sono mai stati problemi, non ti vergognare dai."
T. "Ehm, vedi, insomma ho la micia che odora di cipolla, ecco"
K. "Tutto qui, e con questo. Vai dal ginecologo o trova una terapia adatta"
T. "Eh si, dici bene tu, tutte le ho provate: antibiotici, omeopatia, agopuntura, fiori di Bach. Nessun risultato! Sono disperata, colleziono solo brutte figure. Sono quasi rassegnata a restare casta per il resto dei mie giorni (e sai sono ancora giovane)"
K. "Ma non disperare, a tutto c'è rimedio. Anzi mi è venuta un idea. Ti potrei presentare un amico (veramente un bel ragazzo) che sta passando un brutto momento, sai è anosmico"
T. "Che cos?è??" >K."Non ti spaventare, soffre di ANOSMIA, cioè non riesce a sentire gli odori (i fiori, il cibo), poverino. Però potrebbe fare al caso tuo! Se vuoi te lo presento."
T. "Ma non so, non vorrei che..."
K. "Oh insomma basta, domani te lo faccio conoscere"
T. "Allora ti ringrazio sei proprio un amica" ........

Così gli presentai il mio amico Igor e andarano a cena fuori. Tiziana è rimasta subito affascinata dalla presenza e dai modi del mio amico, ma aveva paura che anche la splendida serata si concludesse con il solito disastro.
Così ha iniziato ad indagare per capire se veramente lui non era in grado di percepire gli odori.
T. "Mmmhh, senti che profumo questo risotto ai frutti di mare?"
I. "Sai purtroppo io non lo sento, per me è come fosse scondito"
T. "Ohh poverino, quanto mi dispiace".
T. "Hai sentito queste fragole, una delizia"
I. "Sai te l'ho detto, purtroppo...."
T. "Ohh poverino, quanto mi dispiace". Ma intanto pensava: "Stasera questo non mi scappa, sento già un formicolio....".
.....
Dopo cena lui l'accompagna a casa e quando sta per andarsene lei lo invita a bere qualcosa. Una volta saliti Tiziana deve quasi costringersi a non saltare i preliminari, ma ben presto anche l'iniziale titubanza di lui
si trasforma in passione incontenibile.
Infischiandosene dei vicini, lei a gran voce manifesta la propria felicità,soprattutto quando lui mette il viso in mezzo alle sue cosce. Tutto sembra andare per il meglio, quando all'improvviso proprio nel momento in cui Tiziana sta per sussultare ancora una volta, lui alza la testa e le dice:
I. "Non mi avevi detto che hai la micia che sa di cipolla"
e lei sorpresa:
T. "Perchè senti l'odore ?!?"
I. "No, quello no, però mi lacrimano gli occhi".

Abbonati al mio Feed  Seguimi su Facebook  Seguimi su Twitter